Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Festival delle arti "Aspettando Dante Alighieri. L'inferno"

Festival delle arti "Aspettando Dante Alighieri. L'inferno"

Dal 14 ottobre, in mostra le opere realizzate durante il Festival delle arti

Fabrizio Pavolucci - ira - matita - 400120 opere, di cui un centinaio negli spazi del Magazzino del sale di Cervia e 20 dipinti nelle vetrine dei negozi di Viale Roma nel progetto “Viale Roma si fa galleria”. La mostra dal titolo “Aspettando Dante Alighieri. L’inferno” inaugura il 14 ottobre ed espone, fino al 22 ottobre, le opere firmate da 42 artisti tra quelli che hanno partecipato alla XVI edizione della kermesse estiva “Festival delle arti”.

L’esposizione è un momento importante del “Festival delle arti”, un epilogo culturale che ritrova e presenta quegli autori che hanno prestato il proprio gesto artistico al pubblico di Cervia durante l’estate. Da tutta Italia, in giugno, sono sbarcati nella città di mare, pittori, scultori, ceramisti, mosaicisti, che hanno lavorato per tre giorni nella suggestiva piazza dei Salinari sul Porto Canale, trasformata per l’occasione in un grande “atelier a cielo aperto”.

A cura di Silvana Costa e organizzata dall’associazione “Il Cerbero”, in collaborazione con il Comune di Cervia, la collettiva, aperta fino al 22 ottobre, è esposta in due luoghi di Cervia: il Magazzino del sale e Viale Roma con il progetto “Viale Roma si fa galleria” (tutti i giorni dalle 15,30 alle 18,30 a ingresso gratuito). Al Magazzino del sale di Cervia, edificio di archeologia industriale riconvertito alla cultura dove sono esposte circa 100 opere si affiancano le vetrine dei negozi di Viale Roma arteria principale della città che collega il centro storico al mare, che ospitano circa 20 dipinti.
Realizzate con tecniche espressive e abilità estetiche molto diverse tra loro l’interessante mostra è ormai diventata un appuntamento d’autunno che richiama appassionati e curiosi.

Espongono: Paola Alboni, Maddalena Alessandrini, Paolo Ancarani, Cinzia Baccarini, Alexandra Denise Baglio, Massimo Baldini, Irene Balducci, Irene Belladonna, Marcella Belletti, Davide Caprili, Barbara Casabianca, Luisella Ceredi, Cristian Cimatti, Roberta Dallara, Letizia Di Bartolomeo, Massimo Di Bartolomeo, Emilio Eddone, Fausto Ferri, Isabellangela Germinario, Nives Guazzarini, Claudio Irmi, Romina Lapertosa, Susanna Lega, Gabriele Lombardi, Mauro Magri, Mascia Margotti, Silvia Olimbo, Fabrizio Pavolucci, Greta Pirri, Paolo Placci, Dina Polidori, Gregorio Prada Castillo, Eufemia Rampi, Laura Rondinini, Sergio Sansoni, Davide Sapigna, Barbara Spazzoli, Gloria Tabanelli, Paola Tassinari, Yuri Tosi, Roberto Zucchi.

Sabato 14 ottobre alle 18,30 in occasione della inaugurazione, e poi in replica il giorno di chiusura il 22 ottobre alle 17, andrà in scena la performance: “Inferni Moderni-Cimiteri di Crudeltà” con Prada Gregorio Castillo, Fausto Ferri, Elena Pavolucci e Fabrizio Pavolucci, interpretazione dell’Inferno di Dante inteso come inferni contemporanei. Inferni al plurale perchè l’uomo tende a ripetere e a trascurare le barbarie come insegnamento del passato. L’intento è quello di trasformare questo momento in memoria storica.
La performance consiste nel creare e poi distruggere un’istallazione, sistemando 34 lapidi che evocano 34 episodi storici (genocidi, morti violente, azioni terroristiche e di guerra) in cui l’orrore e la crudeltà hanno sovrastato tutti i limiti possibili. Le lapidi saranno ordinate sul pavimento in tre file emulando un cimitero. L’accompagnamento di alcuni brani dei canti dell’Inferno della Divina Commedia completa l’opera.

Tutta l’iniziativa è stata realizzata con il contributo di: Comune di Cervia, Club Del Sole, Idroexper, Ifa, Nadep.

Quando

dal 14 al 22 ottobre 2017

Orari

tutti i giorni dalle ore 15.30 alle 18.30

Luogo

Magazzino del Sale Torre

Cervia - Via Nazario Sauro

Gratuito

Si

Ufficio informazioni

IAT Cervia
Cervia
Torre San Michele, Via Arnaldo Evangelisti 4
0544 977194

Documenti correlati

Chiudi menu
Informazioni turistiche