Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

L’australiano Alex Luther arriverà sabato 7 luglio a Cervia, tappa finale della maratona su sci d’acqua da record mondiale

Al Circolo Nautico comitato di accoglienza

Sarà accolto in pompa magna al Circolo Nautico “Amici della Vela” l’australiano Alex Luther che, per emulare suo nonno scomparso nel 1988, intende raggiungere il record mondiale di maratona su sci d'acqua, a tutt'oggi imbattuto.
Chasing Canguro è il nome del viaggio di Alex. Nel 1970 il nonno Harry completò i 5.010 chilometri in 10 giorni, 5 ore e 36 minuti. Partito da Tangeri, in Marocco, Harry arrivò a Cervia, percorrendo come ultima tappa la celebre Pola-Cervia, popolarissima gara di sci nautico che si svolse dal 1968 al 1973.
Il nipote intende ripetere la storica impresa, che dovrebbe vederlo arrivare a Cervia la mattina di sabato 7 luglio, dopo aver percorso 5.010 chilometri di sci nautico.
Nei giorni scorsi l’assessore allo sport Gianni Grandu ha incontrato a Cervia Chondelle e Mitzy Luther, la mamma e la sorella di Alex, per accordarsi sul comitato di benvenuto che l'Amministrazione organizzerà, al Circolo Nautico, con un momento conviviale a terra e con un corteo di barche che andrà incontro in mare allo sportivo.
Il viaggio parte il 26 giugno dalla punta dell'Africa, Tangeri, e seguendo le coste di Spagna, Francia, Monaco, Italia, Croazia, tornerà di nuovo in Italia, a Cervia, traguardo finale dell’impresa. Il team di Chasing Canguro, composto da due equipaggi, si fermerà in 22 porti durante il viaggio di 10 giorni; ogni giorno sono in programma due tappe. La tappa più lunga sarà di otto ore, da Valencia a Barcellona e poi a Marsiglia. Le condizioni meteorologiche giocheranno un ruolo importante per la velocità.
Alex Luther, 36 anni, è socio di gestione di una società finanziaria. Nel 2010, sua madre gli donò un album che era appartenuto al padre Harry con le immagini del viaggio sugli scii d'acqua. Alex si è proposto di ricreare questa parte di storia della famiglia e negli ultimi 7 anni si è dedicato a prepararsi per raggiungere lo scopo.

Nella foto l’assessore allo Sport Gianni Grandu con le australiane Chondelle e Mitzy Luther, mamma e sorella di Alex

Chiudi menu
Informazioni turistiche